Master in Psicologia Giuridica e Forense – I EDIZIONE

Master in Psicologia Giuridica e Forense

La psicologia giuridica e forense è quella branca della psicologia sociale che studia il sistema della giustizia e vi interviene utilizzando la psicologia come un referente scientifico da cui trarre teorie e metodi.
Dal punto di vista operativo, lo psicologo giuridico mette la propria competenza a disposizione dei Legali e dei Magistrati a cui fornisce elementi di conoscenza sulle condizioni psicologiche e relazionali delle persone che sono sottoposte a procedimenti giudiziari. Affronta problematiche legata alla Famiglia, alla Tutela dell’Infanzia, la commissione di Reati ecc.. collaborando con avvocati, magistrati e altri professionisti del mondo giuridico. Lo psicologo è sempre più sollecitato dal mondo del diritto e per poter lavorare correttamente ed efficacemente deve saper assicurare, oltre ad una solida competenza nelle materie psicologiche, anche la capacità di saper contestualizzare il proprio operato nell’ambito giudiziario. Lo psicologo esperto in psicologia giuridica deve conoscere le normative vigenti che ne dirigono e delimitano il campo di operatività, deve essere padrone di un rigoroso metodo di conduzione dei colloqui clinici e delle indagini psicodiagnostiche, coerente e fondato su una corretta deontologia, deve saper redigere una relazione peritale e tracciare un profilo della personalità con metodo scientifico.

OBIETTIVI   
Il  Master in psicologia giuridica e forense si pone l’obiettivo di fornire adeguate competenze teoriche, metodologiche e strumenti operativi concreti per consentire ai partecipanti di lavorare in ambito penale civile e minorile. Questo master si propone di trasmettere ai partecipanti le conoscenze sulle normative, i ruoli e le funzioni dello psicologo consulente d’ufficio di parte e  consentirà loro di acquisire una metodologia standard di indagine e di intervento nei diversi contesti (penale, civile e minorile). Gli allievi impareranno a condurre in maniera rigorosa i colloqui clinici, a redigere una relazione peritale e a tracciare profili di personalità, competenze necessarie per eccellere nel mondo della psicologia giuridica.

DESTINATARI
Possono accedere al Master, tutti coloro che sono in possesso di Laurea triennale, Laurea magistrale o Laurea del vecchio ordinamento in: psicologia, sociologia, giurisprudenza, neuropsichiatria infantile, psichiatria, scienze dell’educazione e della formazione, scienze del servizio sociale e in discipline sanitarie quali: laurea in Medicina e Professioni sanitarie.

DURATA E FREQUENZA

Il percorso prevedere una durata di ore 900 articolate nella seguente maniera :

  • 400 ore di aula,
  • 140 ore di Project Work
  • 360 ore di stage in azienda.

La frequenza minima al percorso è pari all’80% del monte ore complessivo.

  • NUMERO ALLIEVI : Massimo 20 allievi
  • DURATA DEL MASTER: ore complessive 900
  • PRESENTAZIONE DOMANDE DI AMMISSIONE:
  • SELEZIONE: da attivarsi al superamento di n. 20 iscritti

SELEZIONE

Il Master è a numero chiuso e prevede un processo di selezione proiettato a valutare le competenze tecniche acquisite durante gli studi, le attitudini individuali e la motivazione dei candidati.

Verrà istituita una Commissione, composta da esperti individuati dai partner di progetto che definiranno i dettagli della selezione che prevede lo screening dei requisiti preferenziali, test attitudinali e colloqui.

La selezione si  articolerà in tre fasi.

  • TEST QUESTIONARIO TECNICO (max 30 punti)

È test finalizzato ad approfondire le conoscenze possedute dai candidati in coerenza con la figura professionale oggetto della formazione. Sarà un test a risposte chiuse. Ad ogni quesito risolto verrà assegnato un punto fino alla soglia massima di 30 punti. I risultati vengono prima decodificati sul foglio di calcolo e in seguito interpretati e valutati sul foglio del profilo individuale;

  • STRUMENTI D’INDAGINE DELLA PERSONALITA (max 30 punti)

Si tratta di strumenti che tendono a verificare caratteristiche e/o aspetti della personalità per individuare tratti personologici che possono agevolare o ostacolare il buon esito del percorso;

  • COLLOQUIO (max 40 pt)

Sarà svolto a livello individuale e sarà a completamento degli altri strumenti utilizzati e avrà lo scopo di verificare la motivazione e dei candidati rispetto alle aree di approfondimento ed anche all’impegno in termini di tempo e di applicazione alla frequenza. Il colloquio svolge anche una funzione informativa; consente cioè uno scambio di informazioni tra l’ente di formazione e il candidato affinché per entrambi si raggiunga la soluzione migliore.

Al termine della selezione verrà strutturata una graduatoria che permetterà di comporre il gruppo aula.

I MODULI DI STUDIO
Il Master si articola in una parte teorica ed una pratica.
La parte teorica è organizzata in lezioni in aula: 400 ore organizzate in 6-8 ore di docenza giornaliera, comprensive di esercitazioni, testimonianze di professionisti del settore, seminari di approfondimento, simulazioni, lavori di gruppo e costruzione di casi studio.
La fase teorica è suddivisa in 13 moduli, al termine di ciascuno dei quali è prevista una verifica dell’apprendimento.

Modulo 1: Fondamenti di psicologia giuridica e forense
Modulo 2: La consulenza tecnica in ambito civile
Modulo 3: Tecniche di intervento in ambito penale minorile
Modulo 4: Adozione nazionale e internazionale
Modulo 5: La valutazione del danno di natura psichica e neurologica
Modulo 6: La perizia psicologica in ambito penale
Modulo 7: La valutazione psicodiagnostica
Modulo 8: Le vittime di reato
Modulo 9: Business english – Esame di business english
Modulo 10: Informatica di base
Modulo 11: Studio di casi

METODOLOGIA DIDATTICA

Il percorso formativo è strutturato in 400 ore di lezioni frontali ripartite in 6-8 ore di docenza giornaliera. Gli argomenti trattati sono suddivisi in 11 moduli didattici ognuno dei quali è strutturato in modo da comprende esercitazioni e verifiche di apprendimento. Sono previstivi inoltre incontri con professionisti del settore e seminari di approfondimento relativi agli argomenti centrali del corso. Questa metodologia didattica così progettata si pone l’obiettivo di unire i concetti di natura teorica con quelli pratici, i quali completano la loro realizzazione attraverso l’outdoor training e il project work. Infine, iniziative come il coaching individuale e di gruppo vengono progettate con lo scopo di sostenere e consolidare quelle che sono le competenze individuali e superare le eventuali criticità che si possono presentare durante lo svolgimento del percorso formativo.

La fase pratica prevede i seguenti moduli:

Modulo 12: Stage 350 ore (3 mesi c.ca) in cui è prevista una full immersion nelle attività per mettere in pratica e consolidare “on the job” quanto appreso nella fase d’aula.
L’organizzazione della fase di stage viene definita e personalizzata secondo le esigenze e le attitudini di ciascun allievo al fine di valorizzare le vocazioni professionali e gli skills emersi durante l’attività didattica in aula. Tale periodo di stage potrà svolgersi presso una struttura pubblica o privata.

Modulo 13: Project Work e Prova finale – durata: 150 ore in cui i partecipanti dovranno redigere una tesina su un argomento a scelta, oggetto del corso, che sarà discussa nella fase della Prova finale.

SBOCCHI PROFESSIONALI
Il  nostro Master in Psicologia Giuridica e Forense  risponde alla normativa vigente e specializza lo psicologo nei seguenti ambiti lavorativi:
•nell’attività libero professionale in ambito clinico-peritale come Consulente tecnico di ufficio (CTU) del Pubblico Ministero o Perito del Giudice in ambito Civile e Penale, e come
• CTU e Perito del Tribunale Civile e Penale;
• Giudice Onorario del Tribunale di Sorveglianza;
• Esperto ex art. 80 negli Istituti penitenziari;
• Esperto e Giudice Onorario presso il Tribunale per i Minorenni;
• Consulente nei Centri per la giustizia minorile.
• Consulente tecnico di parte (CTP) degli Avvocati. (art. 327 bis c.p.p.);
• Consulenza tecnica per la valutazione delle competenze genitoriali  in casi di divorzi, separazioni o affidamenti

CERTIFICAZIONI
Ai partecipanti che avranno frequentato almeno l’80% delle lezioni, sarà rilasciato un Attestato di frequenza/partecipazione al Master in “Psicologia  Giuridica e Forense”. Saranno inoltre rilasciate una certificazione Eipass e una certificazione linguistica.
L’attestato è utilizzabile ai fini dell’iscrizione negli Elenchi dei CTU, Consulente Tecnico d’Ufficio, dei Tribunali penali e civili, in tutte le Regioni italiane ed ha validità per l’inserimento nel curriculum, per fini lavorativi.

ACCREDITAMENTI
L’IFOR è un Ente accreditato dalla Regione Basilicata con D.G.R. n. 2587/2002; D.G.R. N. 574/2010 e D.D. n. 1241/2010 , per la formazione, Formazione continua e Formazione superiore;
L’IFOR è accreditato ai sensi Direttiva n. 90/2003 dal Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca (MIUR) per formazione del personale della scuola.
L’IFOR ha conseguito le certificazioni di qualità ISO 9001:2008 e UNI ISO 29990:2011 per l’erogazione dei corsi di formazione, rilasciate da un Organismo di Certificazione Internazionale accreditato UKAS e ACS Registrars.

SCARICA LA DOMANDA DI PARTECIPAZIONE

RICHIEDI INFORMAZIONI SUL CORSO

Il tuo nome (richiesto)

Il tuo Cognome (richiesto)

Indirizzo (richiesto)

Città (richiesto)

La tua email (richiesto)

Curriculum(richiesto)

INFORMAZIONI E CONTATTI

Rivolgersi alla Segreteria Master dell’Ifor: 0835/335782 – Cell. 347-3964716 o inviando una email all’indirizzo iformt@gmail.com o recandosi presso la sede in Via Dante 82/G – Matera – dal lunedì al venerdì dalle ore 8.30 alle 13.30 e dalle 16.00 alle 18.30.

aprile 10, 2018